ASSENZA

Vedi? Nemmeno un’ombra

nell’accecante chiarità del giorno.

Sole a picco sul mare

increspato, immensa distesa d’indaco

puro, vivo, fremente.

Immobile l’aria, immobili i rami

di palma, lievi silenti flabelli

nel meriggio assolato.

Di verdi fronde tace lo stormire,

muti i canti d’uccelli.

Sotto di noi sta l’ombra.

Vedi? Restiamo soli.

Assente il nostro doppio che c’insegue

nella limpida mattina d’estate,

che c’insegue al crepuscolo

nell’ultimo riverbero del sole.

Giorgina Busca Gernetti