Lascia che la neve sfiori il tuo viso…

così… semplicemente.

(Non dimenticare mai la semplicità delle cose)

Lascia che il sole sciolga i ghiacci

e l’acqua disseti il sapere.

(Non chiuderti nel cerchio delle grandi domande

che si mordon la coda come bestie impazzite

e, spesso, senza risposte)

Lascia che i profumi si spandano in ogni dove

e la luna culli i sogni più arditi.

(Vola alto e giocoso come libero aquilone)

Lascia che il vento scompigli le idee

e che la musica ingentilisca il cuore.

(Sii sempre aperto al mondo e comprensivo

verso le diversità)

Ma soprattutto, se puoi,

fa che il tempo non sia scandito

solo dallo scorrere delle ore.

(Sii sempre viaggiatore del tuo tempo).