Leggo la mano,

ferma dinnanzi a me,

ad essa appoggio la mia fronte,

la punta del naso,

le guance.

Alle sue dita mi accarezzo

e la bacio

perché cedendo si appoggi

lieve alla mia testa

e finga d’essermi vicina.