Stancamente domenica

il disporsi

dell’Esquilino in risalita

è spasmo

della memoria,

sabbia dentro gli occhi

degli aquiloni

come un ripostiglio