Hari Sulistiawan

IL DOPPIO

Sotto la mia scrivania

c’è sempre un cane famelico

che si nutre con la tristezza.

Sotto il mio letto

c’è sempre un fantasma vivo

che spaventa chi mi ama.

Sotto la mia pelle

qualcuno mi guarda strano

pensando che io sia lui.

Sotto la mia scrittura

c’è sangue invece che inchiostro

e qualcuno che grida in silenzio.

Affonso Romano De Sant’Anna