Alexander Flemming

INDIRIZZO


Volevo qui, sulla carta,

lasciare qualcosa di molto importante,

qualcosa che abbiamo visto negli occhi,

sentito in quella voce

mentre visitavamo il mondo,

e le guide ci convincevano che arriverà

ineluttabilmente.

Aspetto ancora

e su questa carta

posso solo lasciare di nuovo l’indirizzo:

continuo ad abitare dietro quel mattino

cupo alla fine

dove gli uccelli, neppure i più neri,

hanno più pazienza,

da dove solo il corvo di Poe

si alza in volo.

Pavle Stanisic