Lo spechio ti trova ancora bella,

la banca del tempo generosa

ti presta ancora una grazia armoniosa

Un dono l’esser presbite,

una dolce ironia,

una grande indulgenza

Libertà di togliere la maschera

e invecchiare serena

con dignità e sapienza