Appartenere a uno sguardo fugace,

a un ultimo abbraccio,

che, forse, è il primo

A un sogno troppo breve,

eppur luminoso,

Ai tuoi messaggi laconici

e preziosi,

è il segreto di verbo

che si rivela

appartato perché appartenuto.