Il fachiro ubriaco dorme sul letto di aghi sterili

Cilindri pieni di Endorfine per affrontare il vivere

Il tempo scorre in un soffio di vento

che fa danzare le foglie nel viale

L’enigma del domani

in una parola verticale di cinque lettere

Lamette in oro che recidono vene

pulsanti di depressione

Uno specchio bugiardo

ti vede ammiccare un sorriso

Alla fine del gioco

due chiodi nei palmi

e una corona spinosa senza petali di rose

Bolle di sapone che trasportano parole verso il cielo

fantasie che disegnano le nuvole

Mani ruvide con unghie curate

si sfregano nel segno della pace

Il mio gatto ha perso otto code

e sei vite

nel tentar di sopravvivere

Frasi a casaccio sul foglio bianco

per descrivere il caos

che ci portiamo dentro