Fuori c’è troppa aria e io ora ho paura

come l’erba che vede il mondo fermo

in movimento, e sente che la terra

non aspetta, non è sua. Che è stato

solo un attimo nei giorni respirare

e dire erba e dire mondo e dire aria

e dire io.