Enjo Mathew

DIVERSA

Diversa e così sola

Nel non–mondo che a ogni

Sillaba trasalisci dubitando

E svanisce l’idea dove mi sogni

Amato che a ritroso ti figura

Nel remoto orizzonte donde esplori

Noi persone–lumini moltitudine

Specie consunta e tuttavia futura

Da quel barluminare io appena uno

Separato persisto se tu mai

A frugarti infinita

In me ti posi e sposi e vieni e vai


Giovanni Giudici