Verticalmente ci divide

la notte in mondi paralleli,

e più nessuno sa (anime

e animali) a chi restare uguale:

la vicina si ritira come

il mare, il suo nome

comincia con la esse e certi giorni

sento qualcosa dalla porta,

come se piangesse.

E poi…

Sul campanello c’è solo

l’iniziale.