Tra le insidie dell’animo

e le crepe del corpo,

giace la morte

in attesa di essere

rivelata.

E’ tra l’intervallo

di un amplesso mancato,

di uno sguardo sfuggito e

di un bacio casto,

che viene fecondata

la nudità dei nostri corpi.