DRITTO DI FRONTE A NOI

E anche gli alberi dormono in piedi come cavalli

dormono tutta la notte con le foglie abbassate

e le fronde quasi a terra.

Dormono senza sogni con gli scheletri sul marciapiede

schiacciati dalla luna. S’è assopita anche la linfa.

Anche gli uccelli dormono nei nidi fra i rami.

Nel profondo fin dove può arrivare

la mano vertiginosa del buio

le radici tacciono di parole cieche.

Al sonno perpendicolare risponde il silenzio.

Jan Skàcel