Orazio Scuderi

RAFTING


Con il rafting lo scendo il tuo torrente

di cui ci sono mappe approssimate,

come una foto che scolori in niente.

Ne drago un fondo, mio scorticamento,

o ci poltrisco sopra i colli molli

e poi mi annebbio all’eco dei tuoi fiordi,

anche a te ignoti, lo ricordi?

Guido Oldani