Ho nascosto il mio tesoro sotto la sabbia del deserto
l’ho protetto dal mondo nell’abisso
l’ho sepolto con cura e amore
lontano dall’ingordigia sotto il sole

Chi ha sete di pace può capire
l’oasi dolce tra le dune
le notti silenziose senza lune
e perdersi tra le chimere

Dove nessuno può arrivare

mi sono nascosta senza rancore
in questa terra ostile
non vedo l’origine del male
nella malinconia di languide sere
resto a guardare il tepore del silenzio

Non voglio sentire il rumore di false voci
d’ipocriti sorrisi
mi piacciono i cieli muti e brillanti di stelle
contemplo la valle perduta
preferisco inseguire la scia d’una cometa

Posso sentire la vita scorrermi tra le dita
come questa sabbia sfuggente
ma solo questo deserto mi comprende
tra i suoi misteri e le ombre
fuggo via per sempre