ho ricamato al vento un orlo

pettinato alla pioggia le gocce

d’acqua

ho smacchiato al buio

le sue macchie più scure

e poi mi son stesa sul prato

della luna

a guardare la Terra