Nadia Agustoni è il poeta protagonista della puntata del 15 agosto 2012 di ”Per il verso giusto”, incontri con i poeti contemporanei, in onda tutti i mercoledì dalle 5,40 alle 6 su Radio Uno, un programma ideato e condotto da Luigia Sorrentino per Radio Uno.
E’ nata a Bergamo, dove vive, nel 1964. Lavora in fabbrica, alle presse.

Da vent’anni pubblica libri di poesie, usciti in plaquettes e con piccoli editori. La diffusione della sua poesia ha però avuto un percorso difficile come spesso accade a chi non ha un editore forte alle spalle. L’avvento del web e della rete l’ha un po’ tolta dall’isolamento, ma resta una persona appartata, solitaria, un’outsider. Avrebbe voluto pilotare aerei, ma la sua forte miopia glielo ha impedito.

Il percorso poetico di Nadia Agustoni è iniziato negli anni Novanta. Lei si definisce un’autodidatta, perché non ha terminato le scuole superiori per problemi familiari. Il suo libro più significativo è uscito nel 2009, Taccuino nero (Lietocolle Editore), nel quale Nadia parla degli effetti che produce su corpo e mente la realtà totalizzante del lavoro in fabbrica.

Ascolta l’intervista