Cosa fa un poeta quando non pubblica? Che cosa accade tra una raccolta e l’altra? Fino a qualche anno fa, fino a quasi quarant’anni fa (dopo il crollo del palco di Castel Porziano, per intenderci) i poeti pubblicavano plaquette, partecipavano a reading, coltivavano la propria immagine, indulgevano al culto di sé. Tutto sommato erano integrati.

Ma cosa succede a un poeta, in questi anni, tra una raccolta e l’altra?

Finora Greta Rosso, poco più che trentenne, nata quindi pochissimi anni dopo il crollo del palco di Castel Porziano, ha pubblicato una raccolta di poesie, per Aìsara, nel 2009, intitolata Cronache precarie, una manciata di Poesie a Dio(si trova on-line). Altri suoi testi sono stati pubblicati alcuni anni fa su Nazione Indiana… leggi qui l’intero contributo.

Pubblicato su Neonzine