Nella notte la luna singhiozza…

E scende sulla terra per abbracciare la mia anima dispersa.

La luna al ruscello singhiozza… e raccoglie il mio corpo di papaveri.

La luna lascia il suo manto d’argento tra l’odorosa mimosa e singhiozza…

Il cuore è trafitto da uno strale di trifoglio e la luna singhiozza…

I suoi occhi di rubino aprono un varco nel cielo e

le stelle chiudono il singhiozzo in uno scrigno di campanule.