King Douglas

LA MUSICA CHE MI MUOVE

Un disordine sistematico della volontà ha l’effetto di deformare lo spazio facendone così un disordine dinamico, di campo, relativistico.

Non si tratta di un vero arresto. Io continuo a camminare ma ho esaurito lo spazio in cui muovermi. Il mio spazio si dilata e si contrae, si avvolge su se stesso fino a reincontrarsi. La musica che mi muove è quella che mi commuove.

Oliver Sacks