Utamaro Kitagawa

SULL’HAIKU

Avete il diritto – suggerisce l’haiku – d’essere futile, breve, ordinario; racchiudete ciò che vedete, ciò che sentite, in un minimo orizzonte di parole e saprete interessare: avete il diritto di fondare voi stessi, e a partire da voi stessi ciò che vi sembra ragguardevole; la vostra frase, qualunque essa sia, enuncerà una morale, produrrà un simbolo; voi sarete profondo, con il minimo dispendio la vostra scrittura sarà piena.

Roland Barthes