Nel punto più segreto

del mio essere

la vita è penetrata

danzando muta melodia.

Complice

il buio trasparente

ha tessuto

la trama

con impalpabili

veli di cellule.

“Futura” cantavo

con un nodo in gola

mentre si stemperavano

in mille riflessi

colori delicati

sulla pelle immaginata.

Gemme purissime

tre sfumature di rosa

generate nello stupore

e donate al mondo.