Un libro piccolo nelle dimensioni, dalla copertina scura, al centro una minuscola riproduzione de “Le bolle di sapone” di Jean-Baptiste-Siméon Chardin e dentro, pagina dopo pagina, un mondo da scoprire anche se buona parte di esso rimane fuori da lì per raggiungere quell'”altrove” così caro a chi l’ha scritto. E’ un libro che raccoglie componimenti poetici lunghi una vita, un’esistenza cessata nel 2005, quella di Simona Martini Vigezzi. “Le poesie” (LietoColle, pp. 50, euro 13) con prefazione di Andrea Kerbaker, sono una selezione della produzione della poetessa parigina che si dedicò alla traduzione per diverse case editrici italiane. Le poesia le fu compagna in vari momenti di cui rimane traccia ben evidente in una produzione numerosa che risponde all’immediatezza del verso e alla necessaria ricerca di stile dello stesso per arrivare diretta a chi legge, delicata e musicalmente prorompente: «Ad ogni fine di giorno/raccolta / dentro lo specchio, / ad ogni estate/ che si consuma/ ad ogni passo/ indugiante alla porta e poi perduto/ nel buio delle scale, / s’aggrava un poco l’anima/ del tempo. / Ogni sera / c’è una luna più alta, / forse sempre così tu l’hai veduta/ nel tuo paese/ (il tuo paese/ di fiumi larghi/ e di pianure aperte, / di lunghe rive/ lungo mari tristi, / il tuo paese/ sognato in fondo all’anima/ogni giorno, /il tuo paese). Come sono malata/ a questa luna/ sempre un poco più alta». Rita Caramma


Madrigale

Vorrei soltanto
prendere per la coda
quella nuvola
annodartela
al collo

Autostrada di notte

La luna s’è presa il vaiolo
sopra le torri del gas.
Quelli degli autocarri adesso
con gli occhi bruciati dai fari
pensano al bar
col cameriere che ha sonno.
Prenderanno il bicchiere
e ancora
ci vedranno dentro la strada,
e berranno la strada
– i tavolini
lo specchio
ma il loro tedio è lo stesso
di quello del cameriere
che dorme guardandosi i piedi,
l’autostrada c’è anche per lui, –
usciranno di nuovo dal bar.
La luna
potrebbe attaccare il contagio
tanto è bassa

Le radici

I giorni, forse, li dimentichiamo,
e le facce e le voci
e le parole.
Ma muoiono arrabbiati e senza pace,
e, chiuso un anno,
noi ci ritroviamo
– proprio nel fondo –
tanta terra cattiva
e nostra ormai.


Il modo più semplice per ordinare il libro di Simona Martini Vigezzi è tramite bonifico:

– effettuare il bonifico all’IBAN IT 95 S 05216 10900 000000006324 (se eseguirai l’ordine diretto alla casa editrice avrai diritto al 15% di sconto sul prezzo e le spese di spedizione gratis)

– effettuato il versamento inviare a redazionelietocolle@libero.it una mail con in allegato la ricevuta di pagamento

– ricordarsi di inserire nella causale l’ordine che si desidera effettuare