Roger Lane

roger lane

[…] Se c’è tanta parte del mondo visibile che non riusciamo più a vedere, è perché lo sguardo interiore necessario per coglierlo è offuscato o rivolto altrove. Di questi tempi la visione è più in sintonia con il virtuale che con il visibile, con le immagini più che con le apparenze, con le rappresentazioni più che con i fenomeni. Di questi tempi manca la giusta serenità perché i giardini possano diventare pienamente visibili. Si può dire quindi che viviamo in un’epoca senza giardini, malgrado i tanti che ci circondano. […].

.
Robert Pogue Harrison – Giardini- Fazi 2009

Apre con questa citazione la raccolta di Anna Bergna PALAFITTE, Lietocolle Editore 2012. Autrice già presente nelle pagine di CARTESENSIBILI, mappe anche noi virtuali (bellissima parola se la si spezza e le si guarda nella pancia) per l’altra sua raccolta di poesia, Crocevia, pubblicata con il medesimo editore. Continua a leggere su Cartesensibili