Ecco l’accusa: il muro,

la strada, il glicine, brillano

negli occhi di qualcuno.

Io. Uno.

E uno è troppo poco.

Umberto Fiori