L’Ulisse numero 15 – La forma del poema

Home/Ulisse/L’Ulisse numero 15 – La forma del poema

L’Ulisse numero 15 – La forma del poema

L’ULISSE 

rivista di poesia, arti e scritture:

direttori: Alessandro Broggi, Stefano Salvi, Italo Testa

 

LA FORMA DEL POEMA

 

 

Il numero 15 de L’Ulisse prosegue il ciclo di indagini sulle metamorfosi delle forme e dei generi poetici contemporanei dedicate nei numeri scorsi al teatro di poesia (n. 9-10), alla lirica (n. 11) e quindi alla prosa poetica (n. 13). […]

L’interesse per la forma lunga, nella poesia italiana, è anche l’effetto di una serie di escursioni in altre tradizioni – in particolare nella poesia anglosassone – che a partire dagli anni quaranta e cinquanta – si veda il caso, analizzato in apertura di numero da Lisa Gasparotto, dell’eredità di Eliot nel poemetto di Pasolini L’italiano è ladro – fanno da sfondo ai percorsi italiani.

Una prospettiva comparatistica, nella sezione Fuochi teorici, guida così l’interrogazione di Niccolò Scaffai sul rapporto tra crisi del soggetto e incroci macrotestuali tra lirica/epica/narrativa (da Montale a Pagliarani sino all’ultimo Caproni), mentre Vincenzo Frungillo rintraccia nello snodo tra tempo naturale, tempo storico e tempo biografico la faglia in cui, nel confronto con i modelli europei, si incunea la produzione poematica della poesia italiana più recente, secondo una direttiva post-storica che sfugge alla tradizione ancora modernista del poema per frammenti, comportando un mutato approccio alla totalità dell’esperienza.

L’incidenza della forma poema nella scritture contemporanee di autori di lingua tedesca, inglese e francese è quindi al centro della sezione Altri scenari, ove il lavoro di Yves Bonnefoy,  Durs Gruenbein, Alice Oswald, W.G. Sebald e Anthony Hech è analizzata nei saggi di Enrico Capodaglio, Domenico Pinto, Francesca Matteoni, Raul Calzoni e Joseph Harrison. Chiude la parte saggistica del numero la sezione Incursioni, in cui Giovanna Frene, Marco Giovenale e Stefano Raimondi dipanano i fili poematici del proprio laboratorio di scrittura.[…]

(tratto dall’editoriale di Italo Testa)

 

SCARICA gratuitamente la rivista in pdf

 

 


 

 

Sommario numero 15

Editoriale di Italo Testa

 

IL DIBATTITO

 

PERCORSI ITALIANI

 

Pier Paolo Pasolini

di Lisa Gasparotto

 

Vittorio Sereni

di Luca Lenzini

 

Amelia Rosselli

di Antonio Loreto

 

Giovanni Giudici

di Lisa Cadamuro

 

Attilio Bertolucci

e Alberto Bellocchio

di Gabriella Palli Baroni

 

Antonio Porta

di Andrea Gibellini

 

Remo Pagnanelli

di Roberto Galaverni

 

Giuliano Mesa

di Gian Luca Picconi

 

Mario Benedetti

di Tommaso Di Dio

 

Luciano Cecchinel

di Giovanni Turra

 

Giancarlo Majorino

di Biagio Cepollaro

 

Andrea Zanzotto

di Luca Stefanelli

 

FUOCHI TEORICI

 

Vincenzo Frungillo

Niccolò Scaffai

 

POEMA E CANONE FEMMINILE

 

Patrizia Vicinelli

di Matteo Di Meco

 

Patrizia Vicinelli

di Renata Morresi

 

Rosaria Lo Russo

Florinda Fusco

 

ALTRI SCENARI

 

Yves Bonnefoy

di Enrico Capodaglio

 

Durs Gruenbein  

di Domenico Pinto

 

Anthony Hecht  

di Joseph Harrison

 

Alice Oswald

di Francesca Matteoni

 

W. G. Sebald  

di Raul Calzoni

 

INCURSIONI

 

Giovanna Frene

Marco Giovenale

Stefano Raimondi

 

 

LETTURE

 

Fabiano Alborghetti

Dina Basso

Francesco Filia

Giuseppe Fonte

Luca Minola

Luciano Neri

Gilda Policastro

Andrea Raos

Viviana Scarinci

Fabio Teti

 

I TRADOTTI

 

John Ashbery

tradotto da Damiano Abeni

 

Francis Catalano

tradotto da Italo Testa

 

Kurt Drawert

tradotto da Anna Maria Carpi 

 

Santiago Elordi

tradotto da Matteo Lefèvre

 

Charles Reznikoff

tradotto da Andrea Raos

 

Jacques Roubaud

tradotto da Italo Testa

 

Vincent Tholomé

tradotto da Michele Zaffarano

 

Nika Turbina

tradotta da Federico Federici

28 febbraio 2014|