Il bello di stare in una metropoli è che in periferia
ci sono cliniche che fanno esperimenti.
Giugno: si è iscritto sul sito ma non l’hanno chiamato.
Ora li contatta lui.
Riceve un plico con una raccomandata.
Egregio, testare un medicinale per la lotta contro i tumori.
Quattro settimane di degenza,
due passaggi di controllo (10 min.)
a distanza di sei e nove mesi.
Prenderebbe tre volte lo stipendio di sua madre,
salderebbe i debiti cumulati in un anno da studente
e ci sarebbe anche spazio
per una settimana di scialo,
a settembre.
Questo medicinale è stato testato in Germania
su 49 pazienti:
4 hanno accusato saltuarie emicranie
2 attacchi di panico
1 svenuto
Animali: con dosaggio 150 volte superiore
a quello che Le sarà somministrato,
un cane di taglia media è deceduto.
Una gatta gravida ha perso i cuccioli.
Da quando mesi fa a Essen tre cavie sono morte
i salari sono raddoppiati.
È adesso che non trovano, è adesso
che hanno i media addosso.
Controlla alcuni forum,
è la stessa società che fa le pomate
che usa per la dermatite.
Tocca inavvertitamente lo schermo:
osserva il grasso dell’impronta digitale.
Si fa un caffè, porta dentro i panni (c’è aria di temporale).
Tira su col naso, sente il muco partire dietro gli occhi.
Lo immagina scivolare in una botola buia,
e avanzare strozzato in un budello bituminoso
che sbocca sullo sfintere.
Domani chiede un parere al suo ragazzo.
È sotto la doccia, s’insapona, s’asciuga;
prende il tronchesino,
si taglia le unghie dei piedi.

foto: Keller&Wittwer-Double fiction 5

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]