E se ne andò, e fu tutto. Non ebbe più
nome, fu confusa
tra le cose del mondo, indistinguibile. Quando
cominciò a trasformarsi ebbe
paura, ma presto si dissolse e non fu più capace
di aver paura. Divenne polveri, liquidi,
sostanze semplici. Mentre miriadi
di viventi la divoravano fu capace
di ricordarsi, per un momento, e fu felice. Risorse
innumerevolmente e fu sparsa
ovunque, inconsapevole, la sua memoria.

foto: Jen Bliss-The mask she wear

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]