Se è la luna che governa le maree,
quale strano astro comanda il sangue
dei nostri due corpi diversi?

È un astro che i tuoi occhi non potrebbero
vedere, neanche i miei,
vive nascosto dalla luna e dal sole.
La sua materia crudele gioca con i segni delle sue particelle
senza paura di mettersi in pericolo, di scoppiare, o cambiare forma,
ridiventare minime parti,
asteroidi in orbite diverse
o polvere,
sparsa polvere pellegrina.
Un astro assurdo.
È a causa sua che il mio sangue tende verso il tuo.
Se esso non prova nessuna inclinazione verso di me,
allora sarà che sei tu a condurre quello mio,
che sei tu la mia luna.
Tu quello che comanda la mia tendenza.
Attraverso le tue vene che non scoppiano circola questo sordo sensato, il tuo sangue calcareo.

foto: Arkadiusz Branicki-Like &

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]