Tornare alla vita dopo il sogno, al desiderio dopo l’assopimento, equivale quindi a “ritornare sorgente”: «La mia anima è risorta e scorre / come sorgente d’acqua zampillante». Come scrive anche Stefano Donno nella Prefazione, «le poesie di Alessandra […] si caricano verso dopo verso di energia, di forza tali da diventare fasci di luce purissima che toccano il cielo con un dito, e poi con un cambio di rotta repentino […] trasformarsi in un’anabasi verso gli abissi della sensualità».

acquista