da railetteratura.it

 

A Milano dal 27 al 29 marzo andrà in scena presso lo spazio Frigoriferi Milanesi Book Pride, la prima fiera nazionale dell’editoria indipendente che ha lo scopo di salvaguardare la “bibliodiversità”, cioè della preziosa varietà delle produzioni culturali messa sempre di più a rischio dall’azione dei grandi gruppi editoriali.

Il progetto Book Pride ha stretto rapporti di cooperazione organizzativa con alcuni partner privati e istituzionali, tra cui il Comune di Milano e l’Institut Français Italia ed è promosso da Odei – Osservatorio degli editori indipendenti. La manifestazione è inoltre inserita nel programma “Milano città del libro 2015“. Accanto a queste tipologie di collaborazioni, la fiera si caratterizza anche per il sostegno mediatico di numerose testate indipendenti dell’informazione.

Tante le realtà coinvolte, tra le altre: Fandango, Fazi, Indiana, Iperborea, Minimum Fax, Marcos y Marcos, Nottetempo, Sellerio e Voland. Fra gli ospiti della rassegna ci sono gli antropologi di fama internazionale Marc Augé e Marco Aime, gli scrittori Roberto Bui (conosciuto soprattutto come Wu Ming 1), Giuseppe Genna, Maria Pace Ottieri e molti altri.

Qui il programma completo