(…) Ogni relazione ambivalente ha una preistoria, quella della lenta instaurazione di un attaccamento intenso: amore, amicizia, mutuo aiuto, scambio cooperativo e così via. Gli uomini sono animali sociali che stabiliscono legami al fine di potenziare le proprie possibilità. costruire progetti comuni, migliorare la qualità della loro vita. Ogni vero legame implica dipendenza e interdipendenza e i legami intensi si definiscono come quelli in cui il partner assume un valore fondamentale per il potenziamento del singolo, per il soddisfacimento delle pulsioni dell’Io, come diceva Freud. Quando l’attaccamento è intenso, è avvertito come autentico, vitale, foriero di grandi risultati. C’è sincerità profonda, dolcezza, interesse reciproco, in una parola: “affetto”. La sua temporalità è in qualche modo infinita perché non riconosce né tanto meno prevede una fine. Infatti questa si identifica non solo come una perdita interpersonale più o meno significativa, ma come una minaccia dolorosa per se stessi, per le potenzialità se non per la stessa identità dell’Io. L’insorgere dell’ambivalenza all’interno di queste relazioni è non solo imprevedibile quanto, piuttosto, inconcepibile. Come si può pensare che uno dei due partner coinvolti così intensamente, così autenticamente in una relazione cooperativa che rafforza il valore di entrambi – e che produce effetti irraggiungibili singolarmente – voglia distruggere questo legame? È per questo che la prima manifestazione di ambivalenza, il primo “attacco al legame”, viene accolta e percepita emotivamente come qualcosa di assurdo e incomprensibile che lascia perplessi e disorientati, di cui non si capiscono le motivazioni. L’attacco ambivalente al partner è un “agito distanziante” e, come tale, non è spesso riconosciuto da chi lo attua. Se chi lo percepisce chiede spiegazioni, non riceverà una risposta, anzi, spesso, sarà accusato di sbagliarsi o di equivocare. Ma esso è il primo indizio che le ragioni dell’uno non corrispondono più a quelle dell’altro (…).

foto: Carlo Tarsia-Light 3

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]