La presente è solo per farti sapere:

che il solco più profondo all’angolo della mia mano
ha l’odore di un vecchio banco di scuola,
i nomi incisi a fondo lisciati dal sudore;

che sotto lo spruzzo del mio costoso profumo
le mie ascelle suonano un tono di basso forte
quanto il rimbombo di un palmo sul timpano;

che l’umida vampata della mia paura è intensa
quanto il sapore di un tubo di ferro, in pieno inverno,
sulla lingua rovente di una bambina; e che qualche volta,

nella brezza, la chioma delicata che ho
sulla nuca, proprio dove appoggeresti
il capo, potrebbe tentennare e sfiorarti le labbra,

rivelare la scia fragile e precisa
di piccole barchette d’origami, a salpare verso il mare.

foto: Peter Kemp-Nude photography, 2009

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]