Preghiamo.
Ancora.
Ancora e ancora.
Sì.
Chi preghiamo.
Non so.
Non importa.
Qualcuno che ascolta c’è sempre,
qualcuno che prende su e sistema.
Fiutate questa mia preghiera e arrotolatela
fino al suo taglio.
Arrotate anche me. Cari emissari d’ogni guarigione.
Cari esattori celesti. Abbiamo già pagato tanto.
E non siamo migliori. punto.
Fateci migliori. Punto.
In questo cartoncino di terra
non abbiamo difensori.
In questo centrino smaltato che orbita
non ci sono piloti.
Le barre di comando sono scassate.
Hanno ruggine e fango.
Dove siete? Avete voce?
Intercettateci ancora.

foto: Roxybar-Le complici

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]