Giovanni Giudici ricostruisce gli incontri letterari della sua vita.Per la poesia fu molto importante l’incontro con Umberto Saba. Lo vide sette, otto volte e più che dialoghi erano soliloqui: “parlava sempre lui”.

Giovanni Giudici nasce nel 1924 a Le Grazie nei pressi di La Spezia. Nel 1956 si trasferisce ad Ivrea per lavorare alla Olivetti, dove si occupa anche della conduzione della rivista Comunità di fabbrica.

Nel 1953 pubblica la sua prima raccolta di poesie Fiorì d’improvviso, seguito da numerosi altri libri. Dall’inizio degli anni ‘60 interviene nel dibattito che anima la vita culturale italiana sul ruolo dell’intellettuale e la sua funzione nella società. Ha svolto anche attività di saggista e giornalista. 
E’ morto nel 2011. clicca qui per guardare il video

 

Carlo Levi, Ritratto di Umberto Saba, olio su tela