Chi remò nella tempesta imminente
e gonfiò, incapace, i quadricipiti,
spingendo il macigno del puntapiedi,
con la mano rimasta in quel momento
senza peso all’improvviso, per cui
dall’impugnatura il remo franto
scivolò via all’indietro,
e chi in quel momento fa un cenno
con tutto il corpo –
quel che so io è quel che sa lui.

foto: Markus Studtmann – The morning after

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]