Gela in me il mondo pian piano,
come i fiori di canna d’inverno sul lago,
là nelle piccole barricate si attacca
un ramo, un pezzo di cielo, un quadro –
se credessi in Te, apriresti silenziosa
i tuoi tiepidi palmi e splenderebbero
come due piccoli soli lassù in alto
sopra l’inverno, sopra il lago,
si fenderebbe il ghiaccio, la schiuma
si agiterebbe e gli oggetti, guizzando,
luccicherebbero sempre, come i pesci.

foto: Markus Studtmann – V

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]