Un uccello mi canta
e io gli canto
mi gorgheggia all’orecchio
e gli gorgheggio
mi ferisce e io gli sanguino
mi spezza
lo spacco
mi aiuta
lo sollevo
pieno tutto di pace
tutto di guerra
tutto di odio di amore
e scatenato
geme la sua voce e gemo
rido e ride
e mi guarda e lo guardo
mi dice e io gli dico
e mi ama e lo amo
– non si tratta di amore
diamo la vita –
e mi chiede e gli chiedo
e mi vince e lo vinco
e mi finisce e lo finisco.

Foto: Johanna Knauer-Double

Archivio