Nato a Montegiordano (CS) il 2. 2. 1950, residente a Trebisacce (CS) dove, per più di 30 anni è stato docente di Chimica, vive e opera fra la Calabria e Roma, ove si è laureato in Chimica Industriale presso l’Università La Sapienza.

Ha pubblicato le raccolte poetiche L’idea pura (1989), Il segno di Ulisse (1996), Fili di ragno (1999), L’arte del commiato (2005). Sue poesie sono presenti nelle Antologie curate da Giorgio Linguaglossa Poeti del Sud (EdiLazio, 2015) e Come è finita la guerra di Troia non ricordo (Progetto Cultura, Roma, 2016)

 

 

Il fuoco azzurro della controra

 

Vieni dal Sud. Alle spalle

il fuoco azzurro della controra, le case

da svuotare per non morire di quell’altra morte

che dissero “di fame”. Non ti bastavano

più le aurore di scatto sul pesce spada,

le vertigini delle tonnare, l’incanto

del passo pigro del sole sulle piazze.

Se come un airone migri verso Sud

devi saperlo:

guardare non è capire la quieta

bilancia della sua saggezza

né la pace del salmastro nella barba

del pecoraio sceso verso il mare

a gettare la rete nell’acqua.

Se lo sguardo volgi a Sud

entra nell’utero della sua terra.

Amala come si ama la donna che ami.

Con il sesso. Con l’anima.

Conoscerai un dolore antico.

La follia. L’accoglienza. La fatica.

I vecchi che domandano

all’occaso: «Chi più ricorda l’urlo

proletario, le croci sulle pietre per il pane,

le torri di fumo, le veglie sui morti…»

Tutto questo vibra

nel  dolore dei colori. Luce

che dall’interno va verso l’esterno

come nell’aura d’una statua greca.

Vedrai l’evento. L’amore

allo stato nascente.

Ulisse di sbieco. Achille di fronte.

 

Il quadernario è acquistabile al prezzo di euro 20,00 scrivendo all’indirizzo ordini@lietocolle.it o telefonando al numero 031/4479280