Roberto Sanesi – Test

Home/Oggi/Roberto Sanesi – Test

Roberto Sanesi – Test

dove sul muro è disegnata una pioggia, un cane,
dove si alzano il bavero e prendono congedo, le gambe
e la penombra, con gli occhi sporgenti, un uomo
crede di essere, è, ma pensa di non essere
se nulla lo assicura del contrario, e le braccia,
il corpo, scattano involontari, saltellano, tastano
il muro, l’abitudine, il vestito, l’idea
di non potersi dare una fisionomia, il corpo dislocato
senza scelta, senza rifiuto, qua e là, incespica e sospetta,
il che naturalmente è snervante, come sentire
le mani piene del vuoto che sta fuori, dentro,
e si trascina uno spaventapasseri, una paura, e le braccia
allontanate dal corpo, dove sul muro la pioggia, lui, lei,
e il cane disegnato, sparsi sul marciapiede, e il freddo
gli si ritrae dietro il bavero, la voce si congeda, e ora
zoppicano tutti insieme, balbettano – che altro si può dire

19 giugno 2017|