azzurrità di nostra azzurrità
l’estuario dei giorni senza peso
senza manto e perdono
avidità di vele
avidità di vento
concerto d’aria
ebbrezza del frusciare
casa dell’erba tagliata
casa dell’umido
e dell’ombroso
chiedersi come mai
e quante volte ancora
possano gli occhi e il cuore
tracciare intorno ai corpi
forma d’amore

Foto: André Lauran Buy-Bleu

Archivio