iPoet settembre 2017, vince Maurizio Rossi

Home/iPoet, Ipoeti/iPoet settembre 2017, vince Maurizio Rossi

iPoet settembre 2017, vince Maurizio Rossi

You’re learning English

Nella tua terza età
studi l’Inglese
la tua memoria fatica –
un memory foam, un’impronta
disegnata sul bagnasciuga –
eppure l’intento non sente
stanchezza, sfidando le nubi
più leste nel cielo serale.

 

Vive a Roma, dove è nato nel 1952. Ha esercitato come medico specialista.  Ama scrivere in lingua e in dialetto romanesco. E’ iscritto all’Associazione Culturale “In tempo“; è socio de “La Primula“, Associazione tra  volontari e famiglie di disabili, nella quale  partecipa al laboratorio teatrale integrato e agli spettacoli messi in scena.

E’ tra i promotori dell’Associazione “Casa delle Poesie Centocelle” nel territorio del V Municipio; da qualche anno collabora, con scritti e recensioni, alla Rivista Online dell’Associazione “Poeti del Parco”; è nella redazione della Rivista “Periferie” diretta da V. Luciani e Manuel Cohen.

Finalista al premio “Laurentum” 2009;  classificato nella sezione “Laurentum on line”; classificato nel concorso “Club Autori” 2010; selezionato per la Biennale di Poesia di Roma 2012;  selezionato per  i Premio Naz. “Io racconto 2010” e “Verba agrestia 2010”; finalista al “Verba agrestia”2011 e al premio “Arborpoetica” 2011 (Lietocolle); finalista al premio “Le Gemme” 2012 (Ed. Progetto Cultura); menzione di merito al Premio “Poesia in omeopatia” 2013.

Nel 2017 II Classificato per la sezione “Stornelli” al Premio “Vincenzo Scarpellino” per i dialetti del Lazio.

Ha pubblicato: “Dal pozzo al cielo “(2008); “Tempo di tulipani” (2009);“Sono aratro le parole”(2011); “Che resta da fare” (2014);“Cercanno leggerezza” (in dialetto romanesco)(2015).

Sue poesie sono su antologie e riviste di settore.

2 Ottobre 2017|