Il suo ventre aspetta solo di rimanere pieno
i seni di gonfiarsi di latte
sente la pena della terra colpita dall’arsura
la pena delle piante vive colpite dal gelo
e s’incanta quando vede i fuochi delle feste rompere il cielo
e seria cammina nella piazza col fidanzato
che vorrebbe troppo spendere nell’unica festa di un anno
la sua vita è sazia in questo giro di terre e d’animali
provenienze e spiegazioni stanno già scritte tutte nel suo cielo
e con onore vive la sua vita
che tiene come quando porta ad abbeverare le bestie
tenendole ben salde con la corda del morso
che rinserra la narice nera.

Archivio