Pari merito per l’iPoet di dicembre: Lucia Triolo e Giuseppina Barzaghi

Home/In evidenza, iPoet, Ipoeti/Pari merito per l’iPoet di dicembre: Lucia Triolo e Giuseppina Barzaghi

Pari merito per l’iPoet di dicembre: Lucia Triolo e Giuseppina Barzaghi

di Lucia Triolo

Per ultimo
in fondo alla fila c’era una donna,
meglio, lo era stata un tempo
adesso era solo un grumo
di sguardi,
una parola mozza.
In fila era stata tutta la vita
– al confino,
– nessuna maiuscola per lei
– né un accento,
– né un segno di interpunzione
– nessuna congiunzione.
Solo metafora
in fondo alla fila,
una metafora dai mezzi occhi di brace
come la verità.
Un sasso tagliato
dal desiderio
Voglia di saltare il fosso,

Oggi da mozzare il fiato
il destino

di Giuseppina Barzaghi

L’autunno in te

Della raffinata tua voce
ho respirato ogni sussurro,
brividi e carezze dell’anima,
i tuo sospiri, i tuoi silenzi,
riposti tutti nel mio cuore
legati insieme fra loro,
intrecciati all’eternità
e al ricordo che custodisco di te.
Soffiati via dal vento, passano i giorni,
colori vivaci rubati ai rami d’autunno,
e io resto qui a raccoglierli, uno ad uno
scrutando in fondo ai mucchi sgretolati,
alla ricerca dell’attimo in cui
i miei occhi s’incatenarono ai tuoi,
nella trasparenza del tuo sguardo delicato.
Allora, sfiorarono le tue parole, le mie dita,
adesso, ho le mani screziate di passato
e stringo briciole colorate a me
e spero, ancora, di ritrovare il rosso
delle tue melodiose labbra sottili.
Abbraccio ancora foglie, sognando,
quel giorno di autunno, angelo mio,
quando il mio cuore ti si avvicinò
senza indugio.

 

Giuseppina Barzaghi nasce nel 1979. Dopo il diploma di tecnico commerciale ha trascorso due anni all’estero per perfezionare le lingue straniere; svolge la professione d’impiegata e scrive poesie e racconti nel tempo libero. Dal 2004 partecipa a concorsi letterari e in alcuni di essi ha ottenuto piazzamenti e segnalazioni; Le sue opere sono inserite in alcune antologie e nel 2014 ha pubblicato con Montedit la breve silloge “Su ali di cigno”, in versione e-book. Le poesie di Giuseppina Barzaghi toccano svariati temi. A volte s’ispirano a personaggi famosi, altre a persone della sua vita. Spesso sceglie la natura e i suoi elementi (in particolare i fiori e il cielo) per descrivere stati d’animo e avvenimenti che la colpiscono e utilizza molto l’immaginazione per raccontare situazioni comuni. Giuseppina Barzaghi non segue regole precise, non usa schemi predefiniti per comporre i suoi elaborati, la poesia è una passione che si porta appresso da tempo e nasce dall’osservazione personale del mondo e dalle sensazioni che scaturiscono in lei.

 

Lucia Triolo è nata e vive a Palermo, nella cui Università ha insegnato Filosofia del diritto. Ha al suo attivo numerose monografie e saggi su riviste italiane e straniere di settore. Il suo impegno come scrittrice di poesia è assai recente: ha pubblicato per la G.A Edizioni la silloge “L’oltre me” (Maggio 2016) e per le Edizioni il Fiorino “Il tempo dell’attesa” (Maggio 2017). Una sua raccolta dal titolo “Dietro le spalle gli occhi” è in corso di pubblicazione presso la Ruota Edizioni. E’ presente in numerose antologie pubblicate nel biennio 2016/17. Prima classificata al Concorso internazionale Il canto delle Muse 2017 (poesia a tema), e al Premio Gustavo Pece 2017. Premio della critica al Concorso internazionale Club della poesia 2016. Terza classificata al Premio Inchiostro e anima- Mariannina Coffa. Quarta classificata al premio letterario internazionale Montefiore 2017. Finalista nei premi A. Merini (2017), Il giovane Holden (2017), Città di Latina (2017) e diversi altri. Selezionata per il reading di poesia Festina Lente- Nel silenzio del tempo veloce Bookcity, Milano 2017

2 gennaio 2018|