dall’antologia iPoet 2017 – Fabrizio Bregoli

Home/In evidenza/dall’antologia iPoet 2017 – Fabrizio Bregoli

dall’antologia iPoet 2017 – Fabrizio Bregoli

Fabrizio Bregoli focalizza lo sguardo verso un futuro dove la tecnica potrebbe sovrastare il linguaggio se presto i calcolatori, fatte proprie le logiche neuronali e sinaptiche, potranno per successive combinazioni associative ed apprendimento esperienziale divenire essi stessi generatori di versi, assemblatori di poesia prefabbricata, è prospettiva oggi difficilmente prevedibile. Il confronto dei limiti del poetabile con la “macchina” è inevitabile a suo avviso, ne troviamo testimonianza negli scritti inviati: Moltiplicare 97.367\ per 5.000 volte per se stesso\ non fu atto dimostrativo, piuttosto\ iniziazione.\\ Poi tutto si farà binario\ Assolutorio.

Calcoli balistici, traiettorie
missilistiche, l’ordigno ad idrogeno.
Ma anche previsioni meteorologiche
ricerca scientifica, censimenti.
Alibi d’impiego a scopo civile.

Non m’assolvono. Ammettono
il concorso di colpa.

(La stampante campiva tabulati
col suo ciglio di grandine…)

 

13 Mar 2018|