Maurizio Rossi imprime sulla poesia una formazione e una consapevolezza di matrice filosofica che lo rende certo del ruolo di poeta e della funzione della poesia nel mondo: Poesia Onesta, che è anche pienamente Poesia Sociale: dà voce e suggerisce le parole, quando sembra (come spesso in questo tempo) che non ci sia più niente da dire, perché tutto è stato già detto e quasi sentiamo nausea di parole. Il /la Poeta è il medico che cura questo disagio. Notevole in questo senso il finale di Cabo de Roca: L’occidente spegne la fiamma, \ toglie la voce a noi che \ cerchiamo un nuovo linguaggio,\ un codice del mistero. \\Mi chiedo se abbiamo preso\\ la giusta rotta, o se il tesoro\\ che ricerchiamo si celi al fondo\\ d’un altro raggio, verso l’oriente.

 

Cabo de Roca

Siamo di fronte all’oceano mare,
sfida e timore del nuovo mondo,
in equilibrio sul presente,
roccia d’un magma quieto
all’aria, ma tempestoso al fondo.

L’occidente spegne la fiamma,
toglie la voce a noi che
cerchiamo un nuovo linguaggio,
un codice del mistero.

Mi chiedo se abbiamo preso
la giusta rotta, o se il tesoro
che ricerchiamo si celi al fondo
d’un altro raggio, verso l’oriente.