Eleonora Rimolo dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Home/In evidenza, Millenial/Eleonora Rimolo dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Eleonora Rimolo dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Con i muscoli rotti dall’umido passo
trasciniamo le settimane, pronunciamo
distintamente tre parole sole. Essere
stanco significa soffocare dentro a un letto,
spendere meno sangue possibile per non
replicare il dolore: in questo modo
non ricrescono le voglie, si eradicano
tutti i contagi e in me non resta
che il deserto asettico dove ci siamo
contaminati, in cui siamo stati lasciati.

(Inedito)

Eleonora Rimolo è nata a Salerno nel 1991 e vive a Nocera Inferiore.
È dottoranda in Studi Letterari presso l’Università degli Studi di Salerno.
Ha pubblicato un romanzo, Amare le parole (Litedition, 2013) e tre raccolte di poesia: Dell’assenza e della presenza (Matisklo, 2013), La resa dei giorni (AlterEgo, 2015), primo premio “Europa in versi 2016” e Temeraria gioia (Ladolfi, 2017), primo premio “Pascoli – L’ora di Barga”, Finalista “Premio Fogazzaro”, III° classificato “Premio Fiumicino”, II° classificato Premio “Aoros Valerio Castiello”. È vincitrice del primo premio “Ossi di Seppia” 2017.
Alcune sue poesie sono state tradotte in spagnolo dal Centro Cultural Tina Modotti e da Mario Pera per la rivista Vallejo&Co. È direttore editoriale di Atelier.

20 aprile 2018|