Jennifer Poli (Milano, 1991) è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università degli Studi di Milano. Attualmente si sta laureando in Scienze Antropologiche ed Etnologiche presso l’Università Bicocca di Milano.
Frequenta la scuola di Naturopatia e Medicina Psicosomatica di Riza. È una studiosa della psicologia del profondo.
È apparsa su Poetarum Silva e altri blog. Ha scritto per riviste culturali indipendenti (Il Pickwick, Crapula Club) e nel 2015 ha fondato il blog-magazine di narrazioni, critica e poesia Nuove Finzioni.
Si è occupata di letteratura, poesia e teatro del ‘900.
Nel 2016 ha partecipato all’antologia poetica Il segreto delle fragole, LietoColle. All’ombra del grembo (LietoColle, 2017) è la sua prima raccolta di poesia.

Cercavo la pietra, non la croce
– lei è quella del vento
che ripete il suo nome –
volevo benedizioni
e non questa folle luce
cercavo nel tuo dischiuderti
un segno
ma ebbi paura dei gigli insanguinati
cercavo un simbolo
in silenzio mi alzai da me stessa
e andai in cerca della cerva-sacrificio
del calice bianco
per assaggiare il vero nome delle cose.

(Inedito)