Maria Girardi dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Home/In evidenza, Millenial/Maria Girardi dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Maria Girardi dall’antologia: Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ’90

Non ho tempo
per il rumore del mondo
si affanni pure
con la sua irrealtà.
Conservo solo
il ticchettio della pioggia
che mi punge l‟anima
poi certi ricordi liquidi
quando muoiono dagli occhi
e scivolano in parole
mai pronunciate.

(Inedita)

Maria Girardi nasce a Bari il 27 maggio1991.
Bibliofila fin dalla più tenera età, coltiva la passione per la scrittura e in particolar modo per i versi. Si laurea presso l’Università degli Studi di Bari in Lettere Moderne con una tesi in Sociologia della letteratura dal titolo “Il respiro materno di Procida. Una lettura de L’isola di Arturo”.
Collabora come giornalista freelance per testate locali e telematiche occupandosi di tematiche di ampio respiro: cultura, attualità, psicologia.
Ha partecipato nel mese di settembre 2016 all’evento La notte della Poesia di Santeramo in Colle (Bari). A dicembre 2017 è uscita per Macabor la sua raccolta di versi Ad evocare farfalle dal petto, finalista al concorso nazionale di poesia under 30 “Vita alla Vita”. Oggi cura il suo blog letterario “Figli di Carta”.

 

14 aprile 2018|